Avevo grandi aspettative in questo shampoo ma sono miseramente fallite!

Ok, iniziare una recensione così non è esattamente una furbata, ma almeno venite a leggere il motivo per cui ho bocciato questo prodotto!

Vi voglio prima parlare del marchio Anthyllis, anzi più nello specifico, del gruppo Pierpaoli perché ho visto, sia in pagina che qui sul blog, che in molte non lo conoscete.

Pierpaoli S.r.l. opera dal 1939 nel  settore della cosmesi e della detergenza per la  casa e professionale.
Nel 2004 l’Azienda ha avviato una collaborazione con una rete di organizzazioni equosolidali italiane che ha portato alla realizzazione di una linea di prodotti per la detergenza della casa certificata EcoBiologica e, prima in Italia ed in Europa, con tensioattivi ottenuti da olio biologico di commercio equo e solidale.
Dopo questa prima positiva esperienza, nel 2008, con la creazione della Divisione Eco-Biologica, l’Azienda ha intrapreso un processo di riconversione complessiva verso produzioni ecobiologiche.
Tutti i prodotti della Divisione Eco-Biologica sono certificati da un ente terzo, in particolare da  ICEA,  l’Istituto per la Certificazione Etica ed Ambientale. Prodotti a marchio privato cono stati certificati anche secondo il sistema Ecocert.

La linea Anthyllis è di produzione e distribuzione Pierpaoli srl, per cui rispetta la stessa filosofia e possiede, quindi, le stesse certificazioni.
I prodotti del gruppo Anthyllis sono davvero numerosi e si dividono in quelli per la detergenza, la skin care e la nuovissima linea solari.

Tra i tanti, ho avuto la possibilità di provare, grazie all’invio dell’azienda, lo shampoo per capelli grassi con estratto biologico di bardana.

shampoo capelli grassi anthyllis

Il pack ed il design dello shampoo mi piace davvero tanto! La bottiglia è in plastica trasparente satinata con tappo a scatto ed un foro abbastanza piccolo, comodissimo per non far uscire troppo prodotto e sprecarlo. La cosa che apprezzo particolarmente, è anche la possibilità di spiare il livello dello shampoo all’interno della bottiglia in quanto i lembi dell’etichetta non combaciano e lasciano un mezzo centimetro di spazio tra cui poter controllare!
L’etichetta riporta, sul davanti il nome ed il marchio del prodotto e la certificazione ICEA, ai lati e sul retro troviamo la descrizione del prodotto, l’INCI, la quantità, il PAO; il tutto è accompagnato da un bellissimo disegno stilizzato della pianta delle Anthyllis: il tutto porta immediatamente a pensare che si tratti di un prodotto naturale.

shampoo capelli grassi anthyllis

Ma adesso, passiamo al dunque.

Lo shampoo ha una consistenza in gel semi trasparente ed un profumo molto fresco che ricorda vagamente quello del tea tree oil; ne basta poco per ricoprire tutta la cute. Al primo lavaggio non fa schiuma e quindi si è sempre tentati di aggiungere altro prodotto, ma vi consiglio di non farlo, perché alla seconda passata in cui il capello è già libero del grasso in eccesso, lo shampoo comincia a fare la sua classica schiumetta (ma non tantissima eh?!)

Ma perché non mi piace?!

Trovo sia uno shampoo pesante: durante il lavaggio i capelli si annodano quasi diventando un’unica massa, non permettendomi il libero movimento delle mani per strofinare la cute. Anche la distribuzione del balsamo risulta difficoltosa e spazzolarli è doloroso anche con la tangle teezer. Per questo motivo lo utilizzo solo sulla cute e MAI sulle lunghezze; inoltre bisogna sciacquarlo a lungo perché si ha sempre la sensazione che il capello sia intriso di prodotto.

Durante l’asciugatura la situazione fortunatamente migliora: i capelli risultano bel puliti ma molto pesanti con una consequenziale assenza di volume. Sono praticamente appiattiti! Ben lisci, ma appiattiti e questa per me non è una gran cosa perché avendo già di natura capelli lisci che non mantengono nessun tipo di piega, questo shampoo non fa altro che accentuare la cosa.

Anche nei giorni successivi al lavaggio, noto che i capelli si annodano con più facilità, cosa molto strana per la mia tipologia di capelli.

Ci tengo a specificare che, con l’utilizzo di questo prodotto, i capelli restano puliti per 2 giorni pieni! Inoltre, vi ricordo che NON è mia abitudine diluire gli shampoo perché non riesco a capire quali dovrebbero essere le dosi, anzi, se lo sapete e potete suggerirmelo, fatelo! Ho i capelli lunghi fino a metà schiena con una media scalatura che arriva all’altezza delle spalle.

shampoo capelli grassi anthyllis

Analizzando un po’ l’INCI, anche se non sono proprio esperta, credo che il “problema” di questo shampoo sia la presenza dei troppi tensioattivi ed il fatto che stiamo ai primi posti della lista.

Tirando le somme, devo bocciare questo prodotto… con parecchio dispiacere, ma devo farlo. Mi dispiace soprattutto perché si tratta di un prodotto low cost e di facile reperibilità e non è cosa da poco per un prodotto eco bio!   Ovviamente continuerò ad usarlo alternandolo ad altri shampoo come è mia abitudine fare, ma sicuramente NON lo comprerò!

Riassumendo…

  • Quantità: 250 ml
  • PAO: 12mesi 
  • Costo: €6,10
  • Caratteristiche: senza SLES, SLS e coloranti, petrolati, parabeni, prodotto cruelty free
  • Reperibilità:
    •  supermercati Ipercoop, Famila.
    • online: www.ecoandeco.it; www.verdealternativa.it; www.giardinodiarianna.com; www.liberabio.it; www.saicosatispalmi.com; www.iverdinci.it

 

Voi lo conoscete? Avete avuto occasione di provarlo? se sì, come vi siete trovate?
 Disclaimer: *Il prodotto mi è stato omaggiato dall’azienda/pr, ciò nonostante l’opinione espressa non è assolutamente vincolata all’omaggio, ma volta a raccontare la mia esperienza con lo stesso e perciò strettamente soggettiva.*

  • I.

    Elena io diluisco lo shampoo, ma lo faccio sempre ad occhio (viva la sincerità)… Considera che uso un flacone vuoto di shampoo vecchio (da 300ml) metto una noce di shampoo e di acqua ne aggiungo più o meno 2 3 volte la quantità dello shampoo, poi richiudo la bottiglietta, agito agito agito in modo che si fa un sacco di schiuma e poi lo uso normalmente. Inizialmente lo facevo usando un bicchiere e giravo l’intruglio con un cucchiaino però non ero pienamente soddisfatta, invece con il flacone e molto più pratico.
    Bacione Elenù :-*

    • Devo provare anch’io, mi sono messa da parte un flacone da 250 o 300 ml. Spero che la situazione migliori, grazie per il consiglio, poi ti faccio sapere come mi son trovata! baci a te 🙂

  • Rossana G.

    Una bocciatura ben motivata. Mi piace che non ti faccia condizionare dall’aver ricevuto il prodotto dall’azienda ed esprima la tua sincera opinione. Io conosco il brand solo per sentito nominare, mai provato nulla. Con gli shampoo naturali anche io incontro spesso gli stessi problemi che hai espresso, ma peggio ancora per me perché ho capelli ricci, molto sottili e dilacatissimi!

    • E’ giusto essere sinceri sempre a prescindere dall’invio. Anzi, ti dirò che quando ho un press sample cerco di essere ancora più precisa e dettagliata del solito. Immagino che con i tuoi ricci è ancor più difficile gestirli, proverò a diluirlo la prossima volta.

  • Pingback: Empties | terminati&cestinati #20 - TheElenuccia - Makeup and Beauty Blog()

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: