Dopo quasi 1 anno dall’acquisto, oggi vi parlo del chiacchieratissimo Clarisonic.

Dopo quasi 1 anno c’è ancora chi mi chiede “vale la pena acquistarlo?!” perché c’è da ammetterlo: il costo è ciò che blocca un attimo. Io rispondo sempre che bisogna provarlo per capirne gli effetti.

Da queste poche righe potete dedurre che la mia è una recensione assolutamente positiva!

Anch’io come molti, ci ho rimurginato a lungo sull’acquisto ma alla fine ha vinto la mia passione per la cura del viso.. e non me ne pento affatto.

clarisonic

Clarisonic nasce a Seattle, negli Stati Uniti da un gruppo di ingegneri e imprenditori che avevano come obiettivo quello di creare un sistema semplice, efficace e delicato per liberare i pori e rendere la pelle più bella. Inizialmente sviluppato per un utilizzo professionale in cabina, Clarisonic è presto diventato la scelta Nr.1 tra le spazzole di pulizia dai professionisti statunitensi, trasformando così le abitudini e l’industria della bellezza.

clarisonic2

Il modello da me scelto è il Mia 2 color Peonia.

All’interno della confezione d’acquisto ho trovato:

  • caricabatterie pLink
  • sensitive brush head (per tutti i tipi di pelle)
  • refreshing gel cleanser 30ml
  • custodia da viaggio

clarisonic1

Vediamo in primis le caratteristiche tecniche.

Sul dispositivo troviamo 2 tasti circondati da un ovale che emette una luce LED.

Il tasto d’ accensione che permette l’inizio del ciclo di pulizia di 60 secondi così suddiviso: 20 secondi per mento e naso; 20 secondi per la fronte; 10 secondi per ciascuna guancia.

Il secondo tasto è quello per la regolazione della velocità: bassa e normale. La velocità normale sarà impostata se è accesa la luce LED superiore. La velocità bassa sarà impostata se è accesa la luce LED inferiore.

clarisonic3 

Il dispositivo si ricarica mediante una zona magnetica presente nella parte sottostante del manipolo, il caricabatterie pLink si aggancia a tale zona e la luce a LED si accende ad intermittenza per tutto il ciclo di ricarica che è di 18 ore per 24 minuti di utilizzo (24 giorni se lo si utilizza 1 volta al giorno; 12 giorni se lo si utilizza 2 volte al giorno).

clarisonic5

Cosa che lo rende diverso rispetto agli altri dispositivi di pulizia del viso è il suo movimento sonico .

Clarisonic non ruota né vibra ma fa una sorta di semi rotazione a destra e sinistra del solo anello centrale; ciò vuol dire che la parte esterna è ferma.

clarisonic4 Come lo utilizzo?!

Mi strucco gli occhi ed il viso, bagno il viso con acqua tiepida, bagno anche la testina e applico sopra all’anello centrale del detergente.
Durante l’utilizzo vi consiglio di ruotarlo sulle zone interessante ma senza creare troppa pressione perché in quel caso si potrebbe limitare il movimento sonico del dispositivo.

Per la pulizia della testina e del dispositivo vi consiglio, una volta a settimana, di rimuovere la testina ed immergerla in acqua calda per qualche minuto per poter rimuovere eventuali residui di detergente. Il dispositivo invece, lo tengo un po’ sotto l’acqua, essendo impermeabile.

Sto utilizzando quotidianamente il Clarisonic dal 21 settembre 2015 e già dopo 3 giorni la mia pelle era molto più luminosa e pulita, i primi benefici che ho visto sono stati proprio nella grana della pelle: molto liscia come dopo un peeling.

Inizialmente lo utilizzavo sia al mattino che alla sera ma per il mio viso era un po’ troppo, al mattino la pelle dopo l’utilizzo era molto arrossata per cui sono passata all’unico utilizzo dopo lo struccaggio serale.
L’azienda consiglia il cambio della testina dopo 3 mesi ma su questo devo dissentire. Con quella in dotazione io ho tirato avanti fino ad aprile (quindi 6 mesi), penso che il tutto dipende da quanto e come lo si utilizzi.
Mi sono accorta di doverla cambiare in quanto sulle guance la pelle ha iniziato a seccarsi e desquamarsi visto la durezza che avevano assunto le setole.

La testina che ho deciso di acquistare è la Delicate, indicata per pelli sensibili e devo dire che mi piace molto in quanto è molto leggera ma riesce a dare una bella luminosità al viso.

La cosa per cui per me è diventato indispensabile è la sensazione di pulizia profonda che si avverte dopo ogni utilizzo; nonostante mi strucchi benissimo con il panno in microfibra, sulla testina restano sempre dei residui di fondotinta. Anche per quanto riguarda l’assorbimento delle creme che applico successivamente la situazione è migliorata e gli effetti sono molto più evidenti.

Clarisonic è compatibile con qualsiasi detergente, anche gel non schiumogeni per cui non sentitevi in “obbligo” di dover acquistare necessariamente i gel detergenti del marchio Clarisonic.

Insomma, Clarisonic è un dispositivo che consiglio a tutti ma bisogna trovare il proprio equilibrio in base alle proprie esigenze di pelle.

Riepilogando..

  • Costo: €149.90
  • Reperibilità: Store Sephora e Sito Ufficiale.
  • Consigliato?: Sì

Chi di voi ce l’ha? Vi va di raccontarmi la vostra esperienza?

 

 

 

  • Trillina Palemi

    io lo uso da più di un anno e approfittai di una promozione per la festa della mamma
    ricordo che facevo il count down
    non vedevo l’ora di averlo tra le mani
    scelta pensata e ponderata
    ma è un investimento
    pelle liscia e quando non lo uso ho come la sensazione di non essermi pulita il viso
    sulla luminosità concordo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: