Novità assoluta che si aggiunge al vastissimo catalogo Neve Cosmetics solo loro, gli eyeliner InkMe.
Disponibili in 10 colorazioni che si ispirano all’antico Egitto, origine storica dell’eyeliner naturale.

Ogni colore riporta il nome di una città, un simbolo o una divinità egizia

Giza
Blu cobalto intenso come il cielo sopra le piramidi.

Papyrus
Verde oliva neutro opaco, un classico reinventato.

Hatshepsut
Granata caldo e ricco di personalità come la sua celebre omonima. Meraviglioso sugli occhi azzurri e verdi.

Alexandria
Grigio asfalto a sottotono blu, dal carattere metropolitano e minimalista.

Bastet
Il fascino felino del nero assoluto, perfettamente opaco.

Ankh
Viola, blu e grigio si miscelano originando una tonalità arcana che accende magicamente ogni colore d’occhi.

Nefertiti
Marrone caldo scurissimo a sottotono nero, misterioso e femminile.

Thebes
Nero-blu petrolio scuro intenso, ammaliante e misterioso. Esalta gli occhi castani come nessun altro.

Nut
L’InkMe dal finish perlato e luminoso, ispirato alla notte stellata. Nude dorato per aggiungere riflessi di luce.

Heliopolis
Color avorio chiaro opacissimo, è… l’anti-eyeliner. Abbinato alle altre colorazioni le esalta per contrasto, applicato da solo è pura avanguardia.

E non solo questo, ogni eyeliner riporta sul tappino la serigrafia di occhi egiziani stilizzati

Anche stavolta l’azienda ha deciso di farmi dono di 5 delle colorazioni disponibili.

Ogni eyeliner è racchiuso in un pack essenziale, in plastica trasparente per quanto riguarda la parte inferiore in modo da poter vedere il colore presente all’interno, ed un tappo a vite bianco con serigrafia azzurra.

Ogni flaconcino è molto piccolo e pratico e comodo da portare con sè, contiene 4ml di prodotto con un PAO di 12 mesi.

Andiamo a vedere più da vicino i colori.

La formulazione del prodotto è a basa d’acqua e senza petrolatum, siliconi, parabeni o acrilati, facile da struccare ma non resistente all’acqua, quindi occhio alle lacrime. Ha una consistenza molto particolare, una via di mezzo tra liquido e gel, direi che è una crema.

L’applicatore è rigido ed in feltro quindi molto preciso, forse dalla punta un po’ troppo spessa per riuscire a realizzare codine troppo sottili sul finale.

InkMe 04 HELIOPOLIS

InkMe 05 ALEXANDRIA

InkMe 07 HATSHEPSUT

InkMe 08 THEBES

InkMe 09 ANKH

Alla stesura sul braccio i colori non risultano troppo coprenti e pigmentati, infatti hanno necessitato di due passate per avere questo risultato; questo “difetto” sugli occhi non si presenta ed il tratto è bello pieno.
Ho realizzato anche dei puntini per farvi capire che l’applicatore è molto preciso e non si piega nemmeno in caso di pressione sulla punta.

La loro particolare consistenza in crema necessita di un po’ di tempo per l’asciugatura, una volta asciutti i colori sono totalmente opachi e no transfer.

Tutti i colori, una volta asciutti, risultano fedeli a quelli che vediamo dall’astuccio, tranne ANKH che da prugna diventa un viola/blu.

Prime impressioni?!

Ho già messo alla prova HATSHEPSUT, un color borgogna che mi ha fatta innamorare e che potete vedere qui. L’ho tenuto su per 7 ore e non si è stampato sulla palpebra non si è sbiadito quasi per nulla, non ha sbavato ed è rimasto opaco come appena messo.

Trovo che l’applicatore prelevi un po’ troppo prodotto in quanto, come già ribadito, si tratta di una crema che non scivola via, quindi prima di applicarlo sugli occhi vi consiglio di eliminare un po’ di eccesso e, se necessario, ripetere l’operazione.

Mi è piaciuta molto l’idea di lanciare ben 10 colorazioni e non solo il classico nero, in modo da accontentare un po’ tutte le esigenze ed i gusti.

Per il momento penso di avervi detto tutto, se avete dubbio o domande, non esitate a lasciameli in un commento.

Gli InkMe debutteranno il 25 gennaio insieme ad una promozione. Li acquisterete?

Disclaimer:*Il prodotto mi è stato omaggiato dall’azienda/pr, ciò nonostante l’opinione espressa non è assolutamente vincolata all’omaggio, ma volta a raccontare la mia esperienza con lo stesso e perciò strettamente soggettiva.*

 

 

 

  • Io boccio in toto l’applicatore.. l’applicazione non risulta onogenea e facendo due passate si porta via il primo strato si prodotto. Problema arginato utilizzando un pennellino angolato.
    Le colorazioni sono bellissime, io mi sono innamorata di nefertiti e penso di volere thebes 😍

    • Sai che a me non succede? Io non lo boccio in toto ma avrei studiate un punta più sottile perché ho un po’ di difficoltà a far venire una codina finale bella sottile. Confermo la bellezza delle colorazione, nefertiti mi piace tanto ed è l’unico, tra quelli che non ho, che vorrei.

  • Amo I colori.. ma nell’accoppiata “consistenza prodotto /applicatore” c’è qualcosa che non va a mio avviso. Non si crea una linea omogenea con una sola applicazione =(
    Secondo me è un prodotto top, ma deve essere leggermente riformularo 😀

    • Sì, con l’utilizzo sono arrivata anch’io a questa conclusione: il problema è l’applicatore.
      Amo tanto i colori anch’io!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: